Al via domani a Pontedilegno “Una montagna di cultura...”, serie di eventi in calendario per un mese nella località turistica dell’Alta Vallecamonica. La musica, con un festival “In montagna con Bach” articolato su quattro appuntamenti, e la poesia, con il premio nazionale, sono i capisaldi:

proprio alla musica è affidata l’apertura domani sera con un concerto d’organo di Marialuisa Veneziano nella chiesa parrocchiale e per passare, il 13 e il 16 agosto, a un doppio concerto di Ramin Bahrami, oltre a una tavola rotonda sull’attualità di Bach e dei grandi compositori.

A “Pontedilegno Poesia” è destinata la tre giorni di chiusura con sei poeti finalisti che si contenderanno il premio, con l’inaugurazione del settimo Totem, dedicato a Franco Buffoni, e un incontro-omaggio a Curzia Ferrari.

In mezzo sono previsti diversi appuntamenti: sul meteo con Flavio Galbiati, sul ciclismo e le montagne storiche prendendo spunto dal libro di Ennio Doris e Pier Augusto Stagi, su don Giovanni Antonioli, il “prete di tutti” con il libro di Luciano Costa e l’intervento di monsignor Domenico Sigalini, con la Grande Guerra e il generale Antonio Pennino e con le esplorazioni fotografiche in Africa di Mario Lauro.

Andrà al Corpo nazionale dei Vigili del fuoco il premio Pontedilegno – Mirella Cultura 2017, che verrà consegnato il 20 agosto prossimo in concomitanza con la premiazione dell’ottava edizione di Pontedilegno Poesia, che concluderà la rassegna.

Vai all'inizio della pagina