La 54esima edizione del Pellegrinaggio in Adamello - al via oggi con la partenza delle priome colonne di pellegrini - ricorda il centenario del bombardamento di Ponte di Legno, oltre ad essere dedicata alla memoria dell'alpino Giorgio Gaioni, che nel 1963 ideò la manifestazione.

 

A questo proposito oggi alle 18 al primo piano del palazzo della ex scuola materna in via Salimmo a Ponte è in programma l'inaugurazione della mostra intitolata "27 settembre: il paese in fiamme", realizzata dall'artista dalignese Edoardo Nonelli.

Nel corso del Pellegrinaggio le penne nere camune si porteranno a Passo di Lagoscuro con tre colonne, mentre i pellegrini trentini ne hanno organizzate quattro, per un totale di circa 330 alpini impegnati nel cammino.
Qui sabato alle 11 ci saranno la cerimonia civile e la messa celebrata dal cardinale Giovanni Battista Re, accompagnata dai canti del coro in congedo della Brigata alpina tridentina.

Il Pellegrinaggio vivrà il suo momento conclusivo a Ponte di Legno domenica mattina, con la sfilata a partire dalle 9,15. Nell’area del campetto Cida alle 11 Monsignor Luciano Monari presiederà l’eucarestia, trasmessa in diretta da Rai 1.

(foto www.museoguerrabianca.it)
Vai all'inizio della pagina