Un'altra iniziativa lega il Comprensorio Pontedilegno-Tonale all'Unicef, che già ha sostenuto in passato nei suoi progetti di assistenza verso i bambini.

 

Le piste da sci diventano così un pretesto, per i numerosi frequentatori del Comprensorio in queste settimane, per sostenere 'Pontedilegno-Tonale per Unicef', nuova iniziativa con lo scopo di aiutare i bambini del Madagascar, in Africa, dove la malnutrizione materno-infantile e la siccità continuano ad essere problemi da affrontare quotidianamente.

Per questo, il Comprensorio dà la possibilità agli sciatori di acquistare uno speciale skipass giornaliero Unicef dal costo di 44 euro: di questi, un euro andrà direttamente all'associazione. Non solo: sarà possibile anche rinunciare ai 5 euro di cauzione della k-card, deponendo lo skipass, a fine giornata, in uno dei box adibiti alla raccolta. In questo modo, i soldi della cauzione, al netto dei costi di gestione del servizio, andranno all'Unicef. Inoltre, è previsto un evento a fine stagione, sempre in collaborazione con l'Unicef, per sensibilizzare ulteriormente i visitatori del Comprensorio a sostenere le iniziative dell'associazione.

Un modo, questo, per il Comprensorio Pontedilegno-Tonale di essere ulteriormente vicino al mondo dei bambini, come già ha fatto negli ultimi anni, sempre in collaborazione con l'Unicef: tra le iniziative sul posto, ad esempio, il 'Baby Pit Stop' che, nell'isola pedonale presente a Pontedilegno, permette alle mamme di allattare e cambiare i bambini in assoluta riservatezza. Un servizio messo a disposizione anche nell'area dei laghetti di San Leonardo a Vermiglio, zona molto frequentata dalle famiglie sia d'inverno che d'estate.

Vai all'inizio della pagina