Con i festeggiamenti per il patrono, San Valentino, a Breno torna l’appuntamento con il premio letterario.

 

Quella del 2018 è l’ottava edizione, dal tema “L’amore è... la ricerca delle proprie radici”. Sono stati circa 250 i racconti inviati da tutta Italia. La mole di testi è stata vagliata e scremata dalla giuria, per arrivare a scegliere i cinque finalisti da sottoporre al giudizio finale della nuova madrina, Carla Boroni (docente di letteratura italiana contemporanea all’Università Cattolica di Brescia). A lei il compito di scegliere il migliore, al quale andranno mille euro.

Oltre alle vie del centro, che come da tradizione verranno invase dalla bancarelle per tutta la giornata di giovedì 14 febbraio, i “luoghi” della festa patronale di Breno saranno almeno quattro. Primo fra tutti la contrada Campogrande, dove i festeggiamenti iniziano già venerdì 9 e proseguono sabato 10 febbraio con “Aspettando San Valentino a Campogrande”: due serate in cui saranno serviti casoncelli nelle taverne a suon di musica.

Poi il Palazzo della Cultura, che ospiterà martedì 13 febbraio alle 18 tre momenti: l’inaugurazione della mostra delle opere realizzate dai Licei artistici di Breno e Lovere; la presentazione dei libri delle scrittrici brenesi Martina Salvetti (“La storia del secolo 1900-2000 e la mia vita riassunta nei fatti, personaggi, invenzioni e spettacoli”) e Raffaella Garlandi (“In punta di zoccoli”); e la doppia consegna delle borse di studio: quella voluta dall’Avis di Breno e dalla famiglia alla memoria del dottor Lucio Marchi e quelle riservate ai migliori studenti dall’Amministrazione.

Altro luogo: la chiesa di Sant’Antonio. La novità sarà il concerto-spettacolo Festino del Giovedì grasso, il 14 febbraio, con una sessantina tra solisti, coro e musicisti del conservatorio di Darfo e Brescia, che precederà la premiazione del vincitore del Premio Letterario.

Il quarto luogo protagonista dei festeggiamenti non poteva che essere il santuario San Valentino, che verrà raggiunto dalla fiaccolata che partirà dall’oratorio la sera del 13 febbraio e dove il giorno del patrono si celebreranno diverse funzioni.

Vai all'inizio della pagina