Rassegna stampa 26/5/18

La prima pagina del Giornale di Brescia riporta un articolo che si occupa della composizione dell’esecutivo da parte di Conte, ancora in fase di stallo, con in corsa anche due bresciani, Crimi e Bordonali. Si parla anche di Vobarno, dove una settantaduenne muore travolta da una fresatrice mentre passeggiava; dell’amica di Sana, la pakistana strangolata dai famigliari, che, rischiando la vita, ha deciso di raccontare le vicende al Giornale di Brescia; infine si parla di Lawrence Ferlinghetti, il poeta americano di 99 anni che finalmente ha ricostruito il suo albero genealogico: ha antenati a Bovegno.

La prima pagina del BresciaOggi, oltre alla tragedia di Vobarno, parla dell’ostilità dei comuni di Garda e Sebino riguardo alle proposte di Lega e M5S sulla tassa di soggiorno, della reintegrazione a scuola del bambino non vaccinato, e di Mario Balotelli, che forse rientrerà in nazionale dopo 4 anni di fermo.

La sezione locale del BresciaOggi riporta un articolo sulla proposta di trasferire il centro di ValleCamonica Servizi per lo smaltimento dei rifiuti da Breno a Braone; un articolo sulla Valcamonica Bikenjoy, pedalata per l’Altopiano del Sole che si terrà il primo luglio e vedrà in sella anche assessori e consiglieri comunali di Borno; a Edolo il rendiconto del bilancio del 2017 e una prima variante del bilancio di previsione del nuovo anno danno il via libera ad alcuni provvedimenti, come l’ampliamento della sede del cardo. Si citano anche due successi locali: la vittoria del primo premio ad un torneo in Brasile della squadra di Bridge, capitanata dal finanziere Zaleski, e l’avanzata a Mezzogiorno in Famiglia, che vede Breno contendersi un posto in finale proprio in questi giorni.

La sezione locale del Giornale di Brescia riporta la promozione da parte dei comuni di Cevo e Malegno ad una petizione a favore del disarmo nucleare, che potrebbe acquisire visibilità. Si parla anche della festa sugli antichi sapori e mestieri di Fucine, evento che occuperà tutto il weekend; la proposta dell’Assessore allo sport della Comunità Montana Massimo Maugeri sulla creazione di un campionato di corse in montagna, per meglio gestire e organizzare le competizioni che proliferano sul territorio; l’organizzazione di un evento ogni due giorni a Darfo Boario Terme per tutta l’estate, come sagre, concerti ed altri eventi.

Vai all'inizio della pagina