Il campanile della chiesa di Sant’Antonio a Breno potrebbe tornare a suonare.

Il Comune ha infatti avviato uno studio per poter ridare voce alle due campane che si trovano ancora in cima alla torre, una dal peso di 950 chili, che riproduce il Mi, l’altra di 240 chili, che riproduce il Si, realizzate da Giuseppe Soletti la prima e Marino Fanzago la seconda.

Entrambe sono in buone condizioni, ma necessitano di un restauro ai cappi, alle ruote ed alla ferramenta di sostegno. Il Comune, però,  vorrebbe anche far ripartire l’orologio del campanile, costruito nel 1755 ed il cui apparato di ricarica dei pesi è guasto.

Il restauro dovrebbe così permettere alla torre di poter suonare ancora e con i suoi rintocchi segnalare l’ora esatta.

Vai all'inizio della pagina