Domenica, con l’entrata in vigore dell’orario invernale, Trenord sostituirà 139 treni con i bus.

Secondo il nuovo AD, Marco Piuri, è una mossa necessaria per salvare il servizio: meglio un viaggio sicuro in bus, anche se più lungo che un treno a rischio soppressione.

Per quel che riguarda il territorio bresciano, nessuna modifica al servizio tra Brescia e Milano o sulla Brescia-Iseo-Edolo.

Se nuovi convogli arriveranno a metà 2020, e considerato che nei prossimi 24 mesi le condizioni strutturali non si modificheranno, il piano  di Trenord risponde all’urgenza di intervenire per recuperare almeno parzialmente regolarità e affidabilità del servizio, attraverso la riduzione delle soppressioni e il recupero di puntualità.

Così dal 9 dicembre Trenord effettuerà 2.204 corse ferroviarie. Le altre 139, oggi svolte coi treni, saranno sostituite con bus.

Le sostituzioni, precisa la società, riguardano solo corse nelle ore di bassa frequentazione e che trasportano meno di 50 passeggeri. Tra queste il collegamento tra Iseo e Rovato, passando per Bornato, che verrà di fatto soppresso. Non sarà salvata nessuna delle attuali 16 corse ferroviarie.

Vai all'inizio della pagina