Dopo una partenza un po’ in sordina prima di Natale, le piste dei comprensori sciistici camuni sono state prese d’assalto dai turisti e dagli appassionati di sci.

 

Dall’alta alla media Valle, nel fine settimana dell’Epifania si scia ovunque, grazie in alcuni casi alla neve naturale ed in altri, la maggior parte, a quella artificiale. Sul comprensorio Pontedilegno-Tonale è chiuso solo un impianto e cinque piste: la Angelo a Ponte, la Santa Giulia a Temù, le Alpino, Serodine I e Cinque dossi al Tonale.

Sul Presena, invece, piste aperte ed intrattenimento per tutti, come l’Ice Music Festival, che ha debutto proprio questo fine settimana nell’innovativo teatro di ghiaccio al Passo Paradiso. Tre le piste aperte, invece, a Borno: la Ogne, la Pian d’Aprile ed il Camposcuola, ma la vera notizia sono i lavori che riqualificheranno l’area accoglienza. Infine, a Montecampione gli sciatori possono godere della neve artificiale su quattro impianti: Gardena e Corniolo a 1.200 metri di quota e Baite e Campo scuola a 1.800 metri.

Vai all'inizio della pagina