Far diventare la Vallecamonica centro nevralgico del calendario delle corse italiane in montagna.

 

E’ questo il buon proposito per il 2019 che la Comunità Montana si è posta nell’incontro che si è tenuto nei giorni scorsi con la Fidal (Federazione Italiana Atletica Leggera) e Corrintime. Con Massimo Maugeri, assessore allo Sport, Tito Tiberi, team manager di Fidal, e Giorgio Buzzi e Walter Bianchi, responsabili di Corrintime, si è discusso della programmazione degli eventi sportivi di quest’anno.

Una collaborazione rodata da tempo, ma che vede ancora la Vallecamonica soffrire per la mancanza di un evento a livello internazionale che possa permetterle di mettersi in mostra. Proprio di questo si è parlato nell’incontro, con l’obiettivo di portare in Valle atleti e corridori da ogni parte del mondo e gli appassionati di atletica.

Un percorso che è già stato avviato, con l’arrivo nella Corrintime dei gemelli De Matteis, ma anche con i lavori di riqualificazione della pista di atletica di Darfo. Proprio da Darfo partirà la prossima stagione, a marzo, quando si terrà il primo raduno.

Vai all'inizio della pagina