A mezzanotte e mezzo una tragedia ha avuto come protagonista il lago d'Iseo.

Un 28enne di cui ancora non si conoscono le generalità, a bordo della sua Fiat 500, è finito nelle acque gelide del Sebino.

Fatale per lui l'uscita di strada all'altezza dell'imbarcadero di Sale Marasino, sulla via Provinciale.

Chi si è accorto dell'accaduto ha subito allertato i soccorsi. Un grande dispiegamento di forze è giunto in riva al lago per svolgere le operazioni di recupero dell'utilitaria con a bordo il giovane.

Nulle le speranze di recuperarlo in vita. Il timore dei soccorritori era quello che l'uomo non viaggiasse da solo.

Per questo le operazioni sono durate a lungo, nella ricerca di eventuali passeggeri, fortunatamente senza esito.

La strada del lungolago è rimasta chiusa al traffico per tutta la notte e fino alle 4 di stamattina.

Sul posto la Polizia stradale di Brescia, che indaga sull'accaduto, i Vigili del Fuoco, un'eliambulanza e l'ambulanza dei volontari Santa Maria Assunta di Sale, oltre a un Nucleo specializzato di sommozzatori di Bologna

 

 

 

 

Vai all'inizio della pagina