Era un ponte centenario, quello crollato la sera del 2 giugno 2013 in Valpaghera.

 

Il Comune di Ceto da subito si è battuto per ricostruirlo.

Provvisoriamente era stato posizionato il ponte bailey in ferro, per ripristinare il collegamento con i monti del paese. Ora è tutto pronto per iniziare i lavori di costruzione di un nuovo ponte definitivo.

Lo step che fa ben sperare è l’assegnazione dei lavori a un’impresa siciliana, con verbale firmato il primo febbraio.

Un intervento da un milione di euro finanziato dai Fondi ex Odi destinati ai Comuni di confine.

Il nuovo ponte sarà realizzato in carpenteria d’acciaio e sarà lungo 38 metri, con una larghezza netta della carreggiata di 4,50 metri e un passaggio pedonale.

L’Amministrazione comunale ha progettato anche, sulla destra del ponte, una moderna struttura, sempre in acciaio, che ospiterà fotografie e immagini d’epoca di com’era i vecchio "Ponte lungo" prima del crollo.

I lavori, per evitare chiusure al transito nei mesi estivi, sono programmati da settembre in poi.

Vai all'inizio della pagina