È tempo di andare in pensione per il dottor Pierluigi Binda, medico di base per oltre 42 anni in Valsaviore.

Nell'aula consiliare del municipio di Saviore l'amministrazione comunale ha voluto ringraziarlo a nome di tutti i cittadini per il lavoro svolto, donandogli una targa ricordo e una preziosa scultura in cristallo.

Il sindaco Matteo Tonsi nel suo discorso ha espresso gratitudine, perché il dottor Binda per i suoi pazienti "non è stato solo un medico, ma anche un amico, un confidente e una figura di riferimento".

Di origini milanesi, poco dopo la laurea Binda è finito in Vallecamonica e non l’ha più lasciata. Per questo Saviore, nel corso di una delle prossime riunioni del consiglio comunale lo proclamerà cittadino onorario.

Particolarmente emozionato, il medico ha confessato di lasciare la professione con malinconia e non ha mancato di ringraziare tutti per l’affetto dimostratogli.

Vai all'inizio della pagina