A Temù sbarcano le primarie.

 

Forti del successo delle consultazioni della settimana scorsa del Pd, anche la maggioranza ora in forza nel Comune dell’alta Vallecamonica ha deciso di utilizzare questo strumento per scegliere il prossimo candidato primo cittadino. Il voto avverrà domenica 24 marzo, dalle ore 08:00 alle 22:00 nei seggi di Temù, Villa Dalegno e Pontagna: gli elettori potranno scegliere tra Riccardo Sandrini, attuale vicesindaco, e Giuseppe Pasina, attuale consigliere di minoranza.

Il vincitore di queste primarie diventerà così il candidato primo cittadino, mentre lo sconfitto dovrebbe essere proposto come suo vice. Roberto Menici, sindaco uscente di Temù, ha deciso di non ricandidarsi per la terza volta: ‘Ho deciso di fare una pausa’, ha commentato al Giornale di Brescia, ‘ora si apre una nuova pagina per Temù con tanti progetti da realizzare’.

Durante i suoi mandati, Menici ha realizzato il campo da calcio, la rotonda all’ingresso del paese, la bretella che collega la partenza degli impianti e riqualificato strade e malghe. Unico rimpianto la mancata fusione con Pontedilegno, non approvata dal referendum del 2017. Sul fronte dell’opposizione, invece, sarà schierato Fabio Fogliaresi che, puntando proprio su risultati della consultazione per la fusione, spera di ottenere un buon risultato.

Vai all'inizio della pagina