Anche ad Andrista di Cevo, da oggi, c'è una pianta di kaki proveniente dal Giappone.

 

L'albero simbolo della pace - fatto crescere e tramandato dai semi di un caco sopravvissuto alla bomba atomica di Nagasaki - è stato piantato dagli alunni dell'Istituto Comprensivo Zendrini e rientra in un progetto intitolato “Kaki Tree project - La rinascita del tempo”, che ha visto anche la partecipazione del Comune di Cevo, del Museo della Resistenza della Valsaviore e della "Road to kaki tree".

Questa mattina, dotati di stivaletti e ombrelli, i bambini dei vari plessi - scuola dell'Infanzia di Cevo e Primarie di Cevo e di Cedegolo - sono partiti a piedi per la camminata della pace, diretti allo spazio feste di Andrista.

Dopo aver visitato la mostra fotografica allestita per l'occasione, sono stati accolti nel parco dai sindaci di Cevo e Cedegolo - Citroni e Milesi - e dal dirigente scolastico Giacomino Ricci.

Si è svolta quindi la lettura del messaggio di Masayuki Ebinuma, il botanico che dopo il bombardamento atomico del 1945 decise di conservare i semi dell'albero di cachi e tramandarli alle generazioni successive come simbolo di pace tra i popoli, amore per l'arte e armonia con la natura.

Dopo la benedizione è avvenuta la cerimonia di piantumazione del “Kaki Tree”, seguita dalla presentazione dei lavori svolti dalle scuole e da un minuto di silenzio in suffragio delle vittime del bombardamento.

Vai all'inizio della pagina