Dovrebbero terminare a fine maggio, a Provaglio d’Iseo, i lavori per la realizzazione del nuovo Centro di raccolta, che erano stati fermati per un ricorso della Comunità Montana del Sebino Bresciano.

 

Un’opera che non ha trovato l’approvazione dei gruppi di minoranza, che ne contestano soprattutto i costi. Ma secondo la maggioranza, l’acquisto del terreno, 6mila metri quadri al costo di 135mila euro senza accendere mutui, è stato vantaggioso.

Anche in questi mesi di fermo, l’Amministrazione ha continuato a lavorare a favore del progetto, stringendo accordi bonari ed accelerando così la ripartenza dei lavori. Oltre all’isola ecologica, sarà realizzata anche un’app che permetterà agli abitanti del paese di verificare i propri conferimenti; saranno inoltre istituite giornate di prevenzione degli sprechi, del riuso, campagne per il compostaggio domestico e di educazione ambientale, per aumentare la percentuale della raccolta differenziata.

Vai all'inizio della pagina