La spongada d'oro consegnata domenica a Breno conferma che il dolce tipico ha valicato i confini ed è conosciuto anche da chi non ha origini brenesi.

 

La quindicesima edizione della Féra della spongada de Bré ha visto infatti premiare con la migliore spongada 2019 Bianca Lorena Manu, una ragazza rumena da tempo residente a Ceto, legata al paese di Breno per gestire il bar Liberty di piazzetta Vielmi.

Il concorso le ha assegnato la spongadina d’oro realizzata come da tradizione dall’orafa Silvia Angeloni.

Al secondo posto la pluricampionessa Gabriella Dò, vincitrice dell'edizione 2018 e di altre in passato. Terza posizione per un'altra habituèe, Sandra Sbrilli. 

Alla consegna dei riconoscimenti era presente la giuria, presieduta da Mario Pedersoli, affiancato dal presidente della Proloco Andrea Vielmi e dal vice sindaco Alessandro Panteghini.

Vai all'inizio della pagina