Il questore Vincenzo Ciarambino ha fatto mettere i sigilli per due settimane alla storica discoteca della movida bresciana Number One di Corte Franca.

 

Il provvedimento di temporanea sospensione della licenza, eseguito dai carabinieri di Chiariè arrivato  al termine di un lavoro di indagine durato oltre un anno e mezzo, mirato al contrasto dei reati in materia di stupefacenti e alla prevenzione delle cosiddette stragi del sabato sera.

Il provvedimento di sospensione è stato motivato in particolare dal fatto che la discoteca è diventata nel tempo un “punto di riferimento per persone pericolose, orbitanti nell'ambiente dello spaccio e del consumo smodato di sostanze stupefacenti e psicotrope, con gravi e ricorrenti ripercussioni, oltre che per l'ordine e la sicurezza pubblica”, anche e soprattutto per la salute e per l’incolumità dei giovani frequentatori, perlopiù minorenni i quali, soprattutto nel periodo estivo in cui la maggior parte degli altri locali notturni della provincia rimangono chiusi, fanno del Number One luogo di abituale ritrovo il sabato notte.

L’ultimo allarmante episodio è avvenuto solo sabato 5 agosto, quando un ragazzo appena diciottenne è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato all'Ospedale di Iseo in prognosi riservata per intossicazione da alcool, anfetaminici, cannabinoidi ed ecstasy. Molti anche i casi di violenza verificatisi all’interno del locale o nel parcheggio, la maggior parte dei quali scaturiti per futili motivi quasi sempre collegati all'alterazione psicofisica degli avventori dovuta allo sconsiderato uso di bevande alcoliche e di droghe. A riguardo, proseguono i carabinieri, nel periodo oggetto di analisi sono state complessivamente 6 le persone deferite per aver cagionato lesioni personali durante i litigi, 4 i soggetti denunciati per rissa, un ragazzo denunciato perché trovato ingiustificatamente in possesso di un coltello a serramanico.

Nelle scorse settimane erano arrivate le sanzioni per somministrazione di bevande a minori. Numerose anche le segnalazioni degli abitanti della zona che hanno più volte richiesto l’intervento dei carabinieri a causa dell’eccessivo volume della musica durante la notte.

Da ieri fino a venerdì 25 agosto compreso, la discoteca Number One di Corte Franca è quindi chiusa. Sconcerto e rabbia da parte dei gestori del locale, i Basalari, che hanno elencato una serie di misure messe in campo negli anni per combattere l’abuso di sostanze stupefacenti con un post su Facebook, definendo la sospensione della licenza inaccettabile.

Vai all'inizio della pagina