A seguito di ‘Darfo Boario Terme in Fiore’, che si è tenuto al parco termale la settimana scorsa, giunge a conclusione anche il concorso ‘Un fiore nel piatto’.

 

Organizzato da Loretta Tabarini e da PromoAzioni360, il concorso mirava a decretare i piatti a base di fiori ed erbe spontanee che andranno a formare il menù della cena di gala che si terrà martedì presso l’Istituto Olivelli-Putelli. La giuria, capitanata da Philippe Léveillé e formata da Elio Ghisalberti, giornalista enogastronomico del Comitato di direzione L’Espresso per la Guida ai ristoranti d’Italia; Artur Vaso dell’Associazione Italiana Sommelier; Germano Bana, direttore di ‘Vini & Cucina Bresciana’; Antonino Floridia, dirigente scolastico dell’Istituto Olivelli-Putelli di Darfo ed Ivan Dossi e Stefano Bardella, insegnanti del settore Cucina e Sala, ha così decretato i piatti vincitori.

Chi parteciperà alla cena potrà assaggiare l’antipasto con lingua di vitello arrostita con gambero marinato con melissa, tarassaco e olio del Sebino proposto dal ristorante Bella Iseo di Iseo, il tortello al peruk con salmerino d'alpeggio e fiori di zucca dell’Archeopark di Darfo, il trancetto di storione, crema di datterini croccante e fiori di basilico dell’Antica Rocca di Orzinuovi ed il dessert ‘Sei passi nella primavera’: panna cotta con fiori di violetta glassata del Bistrot Domenighini di Breno. La cena si terrà, come detto, martedì alle ore 20:00 all’Istituto alberghiero, alla presenza di Léveillé: per informazioni e prenotazioni si può chiamare il 339 88 24 098.

Vai all'inizio della pagina