Da mercoledì mattina il tratto ferroviario da Pisogne a Sale Marasino è stato riaperto.

 

A trentadue giorni dall’interruzione del passaggio dei treni a causa della pericolosità del muro della Feltri di Marone, colpita ad aprile da un incendio, i lavori di abbattimento (partiti la settimana scorsa) si sono conclusi, garantendo ora la massima sicurezza a chi viaggia in treno in quel tratto.

L’ok è arrivato dal Comune di Marone, dopo il via libera giunto a sua volta da Ferrovie Nord Milano, che venerdì scorso aveva effettuato delle prove per verificare la sicurezza del transito dei treni. I passeggeri, da oggi, potranno così effettuare il tratto da Brescia ad Edolo in treno, senza dover scendere a Sale Marasino, prendere l’autobus sostitutivo fino a Pisogne e poi risalire sui convogli, come avvenuto per un mese.

Vai all'inizio della pagina