Resta critica la situazione sul Passo Gavia a pochi giorni dal passaggio del Giro d’Italia.

 

La tappa di martedì prossimo, da Lovere a Pontedilegno, prevede il passaggio sul Passo, che segnerà uno dei momenti clou dell’intera gara. Eppure, la grande quantità di neve caduta in queste settimane ha creato pareti alte fino a 4 metri che ora stanno mettendo a rischio la percorribilità della strada per i ciclisti.

Gli operai del consorzio forestale Due Parchi sono al lavoro da giorni per la pulizia del percorso, ma le previsioni meteo dei prossimi giorni, che danno ancora neve, hanno costretto l’organizzazione a preparare un piano B. Mauro Vegni, direttore della Corsa Rosa, all’Ansa ha detto che ‘in questo momento c’è il 60% di possibilità che la corsa arrivi in cima al Gavia’. Vegni ha anche escluso la possibilità di un doppio passaggio sul Mortirolo.

Vai all'inizio della pagina