Sono 28enne di Marone e una veronese 49enne i due che lunedì pomeriggio hanno messo a segno un colpo ai danni di una tabaccheria di Cividate Camuno.

I carabinieri della stazione di Breno li hanno arrestati poco dopo...grazie alle scarpe che i due indossavano.

I due attorno alle 15:00 hanno fatto irruzione nella tabaccheria "Take and Smoke" di Cividate con il volto travisato.

Con un coltello il ragazzo ha minacciato la proprietaria che era dietro il bancone. La donna, terrorizzata, ha consegnato il denaro che aveva in cassa e i due sono immediatamente fuggiti a piedi.

Allertati dalla tabaccaia, in pochi minuti i militari dell’Arma sono arrivati in zona. Dopo aver visonato con attenzione i filmati delle telecamere si sono messi sulle tracce dei rapinatori e li hanno rintracciati in un bar nei pressi della stazione, sempre a Cividate.

Erano sicuri di non venire riconosciuti, poiché si erano cambiati completamente d’abito. Avevano però tenuto le stesse scarpe che indossavano durante la rapina, dettaglio che non è sfuggito ai carabinieri, che li hanno fermati. In uno zainetto c’erano i vestiti usati per il colpo.

I due, in passato già condannati per furti e per spaccio, fino alla settimana scorsa erano ospiti di una comunità della Bassa bresciana, dalla quale si sono allontanati insieme.

Vai all'inizio della pagina