È stata diffusa la classifica finale della raccolta “La Spesa che fa bene” lanciata dai supermercati Iperal anche in Vallecamonica.

 

L’iniziativa consisteva nella raccolta di bollini, che venivano consegnati uno ogni 10 euro di spesa nei punti vendita del territorio, da incollare su una cartella. Una volta completata la scheda, il cliente Iperal doveva indicare, tra quelle elencate, un’associazione o un ente no profit a cui fare la donazione.

Con 2579 preferenze l'Associazione Oasi Animale di Esine si è aggiudicata un premio di 5mila euro.

A seguire, 4mila euro andranno alla Cooperativa Arcobaleno di Breno, che ha ricevuto 2122 preferenze, e 3mila euro al Comitato Andos (donne operate al seno) di Vallecamonica Sebino con 1979 preferenze.

Al quarto posto con 2mila euro, la Croce Blu di Lovere (1792 cartelle), seguita con mille euro dal Centro Antiviolenza Donne e Diritti di Darfo (1675 preferenze).

Tutte le altre associazioni che hanno partecipato all’iniziativa di Iperal per il Sociale, una ventina in totale, sono state premiate con 500 euro ciascuna.

Vai all'inizio della pagina