Il Giornale di Brescia apre ancora con l'incidente di martedì scorso sulla A21: sarebbero state individuate le identità delle cinque vittime a bordo della Kia Sportage che si è scontrata contro un mezzo pesante dopo essere stata colpita da un altro tir: sarebbero i componenti di una famiglia che abitava in Costa Azzurra e che si stava recando in vacanza a Verona. Il Bresciaoggi, invece, riporta la testimonianza del camionista, già sentito dagli inquirenti, sopravvissuto.

Sempre il Bresciaoggi, però, dedica il titolo principale all'intervista a Valerio Camerano, amministratore delegato di A2A, che sostiene che il caso di Brescia con l'80% degli abitanti riscaldati grazio al termoutilizzatore sia più unico che raro. Il giornale riporta anche la notizia secondo cui i bresciani sarebbero indebitati per 13 miliardi di euro. A proposito di difficoltà economiche, nella pagina dedicata alla Vallecamonica del Giornale di Brescia viene dato spazio al rapporto annuale della Caritas zonale di Darfo, secondo cui nel 2017 sono stati più gli italiani che hanno chiesto aiuto che gli stranieri. All'interno del Bresciaoggi, invece, si racconta di come i fondi che fanno parte dell'accordo tra la Regione Lombardia ed i Comuni del lago d'Iseo per la valorizzazione del dopo Christo slitteranno a causa di alcuni intoppi burocratici.

Cambia totalmente registro L'Eco di bergamo, che si occupa dell'influenza e del suo picco, che dovrebbe colpire ben 135mila bergamaschi, ed anche dell'annunciato sciopero degli insegnanti di lunedì, che avrà delle ripercussioni anche nelle scuole del Bergamasco. In prima pagina spazio anche al ripopolamento degli stambecchi sulle Orobie, che in trent'anni sono passati da 9 a 1.100. Sul Giornale di Brescia, infine, in prima pagina, si parla anche delle opere pubbliche annunciate dal Comune di Montichiari e dell'obiettivo raggiunto del Vittoriale di superare i 250mila biglietti staccati nel corso del 2017.

 

La notizia del piccolo Christian, figlio di napoletani da qualche anno residenti a Bagnolo Mella, in primo piano quest’oggi su Giornale di Brescia e ripresa anche dagli altri quotidiani bresciani. Il bambino, 3 anni, è morto mentre si trovava a Ercolano per le vacanze natalizie. “Bambino di tre anni dimesso dall’ospedale muore poche ore dopo” titola GdB. La notizia viene ripresa anche da Corriere Brescia, la storia nel taglio basso, mentre non è sulla prima pagina di Bresciaoggi.

I buchi neri vicino alla Loggia, il titolo dell’apertura di Bresciaoggi, che conduce un’inchiesta sulle aree abbandonate di Brescia, in particolare ex caserme ed ex fabbriche.
Nel taglio alto il depuratore del Garda e il dossier presentato dai sindaci del Basso Chiese: “Quel depuratore non s’ha da fare”.

L’ambiente anche su Corriere Brescia: “Chiesanuova, la ricetta anti cromo”, un intervento in via Padova per risanare l’area. Sopra a questo titolo la fotografia del sindaco di Brescia con un pallone da basket, perché è stato l’anno di questo sport per Brescia, con la Germani (quasi) imbattuta. Dall’altra si continua a parlare del nuovo stadio.
Cellino e la squadra delle Rondinelle sui quotidiani bresciani, dopo la sconfitta con l’Ascoli e la fine del girone d’andata.

Eco di Bergamo fornisce dati sui rincari che aspettano i consumatori nel 2018 e titola: “Stangata luce, gas e pedaggi”.

Un’inchiesta apre la prima pagina di Giornale di Brescia. Si parla di droga e di scuola: “Droga, i controlli a scuola sono da 3”, titolo che viene spiegato dall’articolo, in cui si legge che negli istituti superiori bresciani le ispezioni riescono soltanto tre volte su dieci. Nella lotta all’uso di stupefacenti tra gli studenti i docenti si dividono tra chi chiede più verifiche e chi solo maggiore sorveglianza all’esterno.

Bresciaoggi: “Shopping di Natale: Brescia invasa da auto e famiglie”, dunque tutt’altro argomento, magari più in linea con l’atmosfera della città a una settimana dal Natale. Di Natale e di shopping parla però anche il GdB nel taglio basso della prima pagina riportando la fotografia della camminata dei “Babbi Natale” in Castello. Bresciaoggi riporta inoltre una grande e bella fotografia del vescovo Tremolada mentre dà un calcio al pallone dopo l’inaugurazione del centro sportivo all’oratorio di Mompiano. Titolo: “Il calcio d’inizio è del vescovo”.

Eco di Bergamo racconta della domenica tragica sulle montagne bergamasche: “Sulle Orobie un morto e 12 soccorsi”. Vittima un istruttore di scialpinismo di Calcinate. Ghiaccio insidioso, sei elicotteri in azione.

Calcio e basket poi sulle prime pagine dei quotidiani bresciani in questo lunedì: il Brescia ha giocato ieri il posticipo di serie B. “Il Brescia va avanti piano La Germani riprende il volo” è il titolo nella fotonotizia centrale. Bresciaoggi riserva il taglio alto allo sport, anche qui con le due discipline e due fotografie dai campi “Il Brescia non sa più vincere” e “La Germani schianta i campioni d’Italia” i titoli.

L’Atalanta e la partita di ieri contro la Lazio in centro pagina sull’Eco di Bergamo. Un match acceso, finito 3-3 “L’Atalanta dà spettacolo ma si fa rimontare” è il titolo. Spazio anche ai successi della sciatrice bergamasca Sofia Goggia sull’Eco: “Goggia concede il bis. Due podi in 2 giorni nei super G in Val d’Isere: dopo il secondo posto di sabato, ieri ha chiuso terza”.

I giornali locali continuano a parlare dell'incidente di martedì sulla A21, in cui hanno perso la vita sei persone. Di cinque di queste deve ancora essere chiarita l'identità, mentre si cerca di ricostruire la dinamica dello scontro e di capire come mai sia avvenuto. Una delle ipotesi è quella della distrazione di uno dei due conducenti dei mezzi pesanti coinvolti. Il Giornale di Brescia ed il Bresciaoggi parlando anche di un altro incidente, avvenuto ieri mattina a Manerbio, sulla Lenese, in cui è morto un uomo di 42 anni.

Spazio anche al 'caso' dei sacchetto biodegradabili per frutta e verdura che, dal primo gennaio, per legge, i supermercati fanno pagare: l'idea di spendere, all'anno, dai 4 ai 12 euro per questa spesa non piace ai consumatori, che hanno avviato una vera e propria rivolta sul web, accusando anche Matteo Renzi di aver favorito un'amica imprenditrice, che realizza il materiale con cui sono realizzati i sacchetti. Accuse, ovviamente, rispedite al mittente. Una notizia che sull'Eco di Bergamo trova addirittura lo spazio principale.

All'interno del Giornale di Brescia, per la cronaca locale, si parla della caduta da tre metri di un 55enne a Pontedilegno, mentre cercva di domare le fiamme divampate sul tetto della baita della figlia in Val Sozzine in attesa dei pompieri, mentre in prima pagina si trova la notizia di un altro incendio, a Bovezzo, in una palazzina, che ha causato un'intossicazione di una donna, l'evacuazione di 37 inquilini e la dichiarazione di inagibilità dell'edificio.

Sulle prime pagine del Giornale di Brescia, Bresciaoggi e dell'inserto bresciano del Corriere della Sera c'è spazio anche per la decisione del Tar di imporre all'Anas un risarcimento di 8,7 milioni di euro alla Salc, impresa aggiudicatrice dell'appalto per l'autostrada della Valtrompia. Sull'Eco di Bergamo spazio anche alla scarsità di acqua della frazione di Cambrembo di Valleve, in alta Val Brembana, dove alcuni residenti, per evitare che gli acquedotto si ghiacciassero, hanno lasciato aperti i rubinetti, sprecando acqua.

Infine, a fondo pagina del Giornale di Brescia, ma anche sul Bresciaoggi e sull'Eco di Bergamo c'è spazio anche per il clamoroso furto avvenuto a Palazzo Ducale a Venezia l'ultimo giorno di apertura della mostra 'Tesori del Mogul': i ladri, mischiati tra la folle, hanno rubato i gioielli dello sceicco del Qatar, per un valore di alcuni milioni di euro.

I funerali di venerdì 22 dicembre

 

Gianico

DOMENICA ANTONIOLI ved. GABRIELI

di anni 90

ore 15, nella chiesa parrocchiale, partendo dall'abitazione in via Sicotti n. 3 alle ore 14.50.

In apertura su Giornale di Brescia e sul Corriere Brescia l’allarme lanciato dall’Agenzia bresciana del Trasporto locale: Per il 2018 c’è incertezza sulle effettive risorse disponibili, a rischio oltre 4 milioni tagliati dallo Stato alla Provincia. “«Incerte le risorse» Allarme rischio tagli per il trasporto locale” è l’apertura di GdB; “Bus extraurbani, tagli in vista” titola Corriere. “I trasporti locali sono a rischio” leggiamo anche su Bresciaoggi in un titoletto che rimanda alle pagine interne.

“Falciato e ucciso a bordo strada” è il titolo in centro pagina sul GdB con la fotografia dell’auto guidata dal pirata della strada, preso dalle forze dell’ordine qualche ora dopo grazie al sistema di videosorveglianza presente in zona. È accaduto a Esine l’altra notte, ieri la chiusura delle indagini che hanno portato al fermo di un 22enne bosniaco residente a Darfo. Ne parla anche Bresciaoggi: “Travolto e ucciso dall’auto pirata subito individuata”.

L’apertura di Bresciaoggi è a tutta pagina e riguarda l’inchiesta condotta dal quotidiano sui “veleni” nel suolo di Brescia e provincia “Tutti i veleni della provincia” è infatti il titolo della notizia in cui si legge che sarebbero almeno 91 i siti contaminati.

Eco di Bergamo si occupa di giustizia e delle novità in Tribunale e in Procura a Bergamo, dove arriveranno 4 funzionari e 11 assistenti.

Inevitabilmente, tutti i quotidiani locali (ma anche alcuni di quelli nazionali, come il Corriere della Sera) aprono con la notizia del tragico incidente avvenuto sulla A21 tra Manerbio e Brescia, che ha provocato sei vittime, cinque delle quali componenti di una famiglia francese. Il Bresciaoggi dedica a questa notizia, in prima pagina, quasi tutto lo spazio, con un'immagine dell'incidente.

Il Giornale di Brescia, invece, si occupa anche di altri fatti di cronaca avvenuti ieri, come l'altro incidente stradale, a Leno, in cui sono rimasti feriti un 19enne indiano ed un 37enne di Porzano, così come dell'espulsione del 28enne algerino pizzicato da Striscia la notizia in un servizio sullo spaccio nella zona della stazione di Brescia, notizia ripresa anche dall'inserto bresciano del Corriere della Sera.

Quest'ultimo dedica spazio anche ad un'intervista ad Alfredo Bazoli, deputato del Pd, che traccia un bilancio dei suoi cinque anni alla Camera, proponendosi per un altro mandato. L'Eco di Bergamo dà risalto invece alla notizia del cantiere per i lavori di ristrutturazione del Teatro Donizetti, che dueranno venti mesi e per cui sono stati già raccolti 18,6 milioni di euro. Per lo sport, infine, sempre sull'Eco di Bergamo si festeggia la vittoria dell'Atalanta sul Napoli, nella partita di ieri in Coppa Italia al San Paolo, finita 1-2. I neroazzurri passano in semifinale e sfiderà la vincente della gara tra Torino e Juventus.

Apertura dedicata alla politica e alla fine della legislatura su Giornale di Brescia. Mattarella infatti si avvia allo scioglimento delle Camere. Il titolo: “Fine legislatura: il Colle non deroga” con riferimento alle pressioni sullo Isu Soli di Radicali e sinistra dem. Focus bresciano sulla legislatura finita sul Corriere Brescia: per i venti tra Parlamentari e Senatori di origini bresciani è tempo di bilanci. Undici di questi venti sono pronti alla ricandidatura. “Fine legislatura. Corsa ai seggi” il titolo. Bresciaoggi apre invece con il meteo e l’allarme valanghe in provincia. Fitte precipitazioni nevose che però ora mettono a rischio i versanti: “Pericolo valanghe chiuso il Gaver. Difficoltà in Bazena”.
Le dichiarazioni da Rebibbia, dopo l’estradizione dal portogallo , di Maurizio Tramonte, condannato all’ergastolo per la strage di Piazza della Loggia di Brescia sulle prime pagine dei quotidiani bresciani. “Sono pronto a incontrare Manlio Milani” leggiamo su GdB; “Non ho ucciso io sua moglie, sono pronto a incontralo” sottintendendo Milani, su Bresciaoggi; “Strage, Tramonte in carcere:; prono al confronto con Milani” scrive Corriere Brescia.
Lo sport infine sulle testate bresciane perché stasera al Rigamonti si terrà l’ultima partita di andata del Brescia (e ultima del 2017) contro l’Ascoli di Cosmi.

Le prime pagine dei quotidiani locali aprono tutte con una notizia diversa: il Giornale di Brescia si occupa dell'incidente, che ha provocato una vittima ed alcuni feriti, in Austria ad un gasdotto e che collega la fornitura dalla Russia all'Italia. con conseguente allarme nel nostro Paese e necessità di ricorrere alle scorte ed, ovviamente, con aumento dei prezzi del metano. Il Bresciaoggi, invece, riporta i preoccupanti dati della Caritas sulla povertà in Provincia: sono sempre più numerosi gli italiani che chiedono aiuto e, soprattutto, sempre più giovani. L'Eco di Bergamo si occupa del maltempo e della frana che ha costretto, a Mezzoldo, a far scappare una famiglia dalla propria abitazione. L'inserto bresciano del Corriere della Sera, invece, racconta del calo di reati in stazione a Brescia, in via Milano ed al Carmine.

La cronaca locale si trova all'interno del giornale: sia il Giornale di Brescia che il Bresciaoggi si occupano della 34enne di Darfo ricoverata in gravi condizioni a Brescia dopo essere stata schiacchiata dalla sua auto davanti al box, mentre il Bresciaoggi dedica spazio anche alla tromba d'aria di lunedì scorso in Val Palot ed alle sue conseguenze. Tornando alle prime pagine, il Giornale di Brescia e l'inserto bresciano del Corriere della Sera annunciano il boom dell'export bresciano, con dati che rimandano addirittura al 1991.

Il Bresciaoggi, invece, rivela che 63 Comuni bresciani, tra cui alcuni anche in Vallecamonica, sono sotto procedura d'infrazione per non aver ancora adeguato gli impianti di depurazione alle normative europee: il piano di investimenti per adeguamenti e completamenti delle opere da 1,45 miliardi prevede quindi lavori anche in Vallecamonica.

Le prime edizioni dell'anno dei quotidiani locali si aprono ricapitolando quanto accaduto nella giornata di Capodanno, a cominciare, però, dal (breve) discorso di fine del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, notizia di rilievo del Giornale di Brescia che, poi dedica la foto principale della prima pagina ai festeggiamenti in Piazza Loggia. Il Bresciaoggi, invece, usa l'immagine della fiaccolata dei maestri di sci a Pontedilegno, mentre l'inserto bresciano del Corriere della Sera affronte le sfide che Brescia e provincia dovranno affrontare nel 2018. A questo proposito, all'interno del Giornale di Brescia c'è un'intervista ad Emilio Del Bono, sindaco uscente della città, pronto a ricandidarsi per proseguire il suo lavoro con un altro mandato.

Spazio anche ai primi nati dell'anno, con la foto della piccola Giorgia, prima a nascere a Brescia, sia sul Giornale di Brescia che nell'inserto bresciano del Corriere della Sera, mentre l'Eco di Bergamo ci informa che la prima nata nel Bergamasco è una bambina di origini cinesi.

Per quanto riguarda la cronaca, a fondo pagina del Giornale di Brescia si narrano tre vicende accaduto nella notte di San Silvestro, con un incidente a Calcinato, da cui è uscito grave un 34enne di Mazzano, un'intossicazione da monossido di carbonio ad Alfianello ed un casa in fiamme a causa di una stufa ad Erbusco. Sull'Eco di Bergamo il resoconto degli incidenti di Capodanno, con riferimento all'esplosione di una serie di petardi che ha ferito ad un occhio un 24enne di Misano Gera D'Adda: ora i Carabinieri devono capire come lui ed i suoi amici siano entrati in possesso dei petardi, il cui uso era limitato.

La pagina locale del Giornale di Brescia, invece, si occupa del bando aperto dalla Comunità Montana per creare un Consorzio del turismo in Vallecamonica, che spinga la crescita degli ultimi anni, mentre il Bresciaggi parla del successo della mostra su Giacomo Ceruti al CaMus di Breno. Infine, l'Eco di Bergamo dedica spazio anche al successo della Marcia per la Pace a Sotto il Monte, un modo ricco di speranze ed energia per iniziare l'anno nuovo.

Il Giornale di Brescia apre con la politica internazionale e la proposta del nuovo governo austriaco di offrire il doppio passaporti ai sudtirolesi, mentre il Bresciaoggi resta in provincia di Brescia, con la lettera scritta dai bambini di Vighizzolo, paese dove da tempo si avverte un fastidioso odore causato dall'inquinamento. Una lettera inviata all'Abi, chiedendo all'associazione di interrompere la battaglia sul fattore di pressione.

Di ambiente si parla anche, in breve, sul Giornale di Brescia, con la notizia della firma a Roma dell'accordo per il nuovo depuratore sul lago di Garda, di cui si occupa, in maniera maggiore, anche l'inserto bresciano del Corriere della Sera.

L'Eco di Bergamo si occupa di cronaca, riportando la notizia dei reati in calo nel Bergamasco, ma anche degli arresti per spaccio di droga avvenuti di recente. Per quanto riguarda la viabilità, il Giornale di Brescia dedica la foto principale alla notizia dei fondi per migliorare il trasporto pubblico, con l'estensione anche alla linea Brescia-Iseo-Edolo. Notizia di cui si parla anche nell'inserto bresciano del Corriere della Sera, dove vengono elencate anche tutte le altre opere a riguardo.

 

La neve sulle prime pagine delle testate locali, con Giornale di Brescia che sceglie di pubblicare una fotografia della coda che ha paralizzato ieri l’alta Vallecamonica: per percorrere 0 km c’è chi ha impiegato anche 4 ore. Un inferno per chi rientrava dal ponte dell’Immacolata e di Sant’Amborgio. Dei disagi lungo la ss42 parla anche Bresciaoggi in prima pagina, anche se la foto riguarda l’impresa di un palazzolese che travestito da Babbo Natale, ha attraversato l’Oglio camminando sospeso su una corda.
Eco di Bergamo sceglie due fotografie dei lettori, una dalla bassa e una dalla Val di Scalve, per raccontare il paesaggio imbiancato.
l’apertura di Giornale di Brescia è dedicata alla Manovra “Ultimo assalto senza fondi” è il titolo. Brescioggi torna sull’argomento Baby gang, con la risposta dell’assessore alla sicurezza del Comune di Brescia Muchetti che assicura che non c’è alcuna emergenza al momento. L’latro tema caldoi per Brescia è quello dello spaccio. Ne parla GdB col titolo in prima pagina: “In città controlli nelle zone rosse degli spacciatori”.

Vai all'inizio della pagina