A poco più di un anno dalla tempesta Vaia, che nell’ottobre 2018 devastò i boschi della Lombardia, arriva un nuovo importante finanziamento dal Pirellone.

A partire da gennaio, infatti, saranno stanziati 2,5 milioni di euro per la sistemazione di mille chilometri di sentieri, pari al 10% della rete escursionistica lombarda.

Risorse che sono state ripartite a seguito del Piano interventi redatto dall’Ersaf e del censimento portato avanti grazie alla collaborazione delle Comunità montane delle province più colpite, ovvero Brescia, Bergamo, Como e Sondrio.

In tutto, sono state raccolte 160 segnalazioni di degrado, dalla rovina di arredi e segnalazioni per gli escursionisti, ad alberi schiantati, smottamenti e frane.

“Il piano”, ha detto Massimo Sertori, assessore regionale alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni, “ha l’intento di coordinare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria dei diversi percorsi della rete escursionistica e delle montagne di Lombardia”.

Da gennaio saranno stipulati i primi accordi tra l’Ersaf e le Comunità montane per la valutazione dei progetti e la messa a disposizione dei fondi per la realizzazione degli interventi, che saranno successivamente effettuati dai consorzi forestali, dalle aziende agricole o dalle associazioni di volontari.

Share This