In occasione del 74esimo anniversario dell’incendio di Cevo è in programma, per martedì 3 luglio, l’anteprima dell’apertura del Museo della Resistenza della Valsaviore.

Ubicato nelle ex scuole elementari, il Museo è il frutto del lavoro condotto negli anni dall’amministrazione comunale, che l’ha fortemente voluto.

“Ci sembrava giusto, dato che il Museo è pronto, far coincidere la presentazione alla stampa e al pubblico con la data, estremamente significativa per Cevo, del 3 luglio” afferma ai nostri microfoni il sindaco Silvio Citroni.
“Martedì mattina ci sarà una breve cerimonia di commemorazione, seguita dall’apertura del Museo, mentre la celebrazione ufficiale dell’anniversario dell’incendio è in programma per domenica 8 luglio. Sarà preceduta, sabato 7 luglio alle 21, dalla presentazione, nell’auditorium del Museo, sempre a Cevo, del libro ‘Il racconto di Giovanni’, dedicato all’ex internato camuno Giovanni Noferi e alle sue testimonianze, raccolte da Valerio Moncini e illustrate da Sabrina Valentini”.

L’idea di realizzare uno spazio fisico per fare memoria degli avvenimenti locali riguardanti la lotta partigiana era maturata da tempo ed è stata sostenuta soprattutto dall’Anpi Valsaviore. Fu così costituita nel 2012 l’Associazione Museo della Resistenza della Valsaviore, che in questi anni ha coinvolto soprattutto gli studenti, per tramandare alle nuove generazioni la memoria della Resistenza.

Dopo l’anteprima del 3 luglio, il Museo verrà inaugurato ufficialmente durante l’anno scolastico. Negli spazi espositivi il visitatore compirà un percorso attraverso i ricordi forniti dai testimoni ancora viventi, le immagini dell’incendio e del paese distrutto, gli oggetti utilizzati in tempo di guerra e immagini simbolo della Resistenza e della storia di Cevo e della Valsaviore.

Share This