Festa nel fine settimana a Pescarzo di Capo di Ponte per il 50esimo anniversario di sacerdozio di padre Angelo Cagna. Il missionario Scalabriniano è originario del piccolo borgo e per qualche mese, fino a dicembre rimarrà in Vallecamonica. Ordinato nell’aprile del 1972, ha ricoperto diversi incarichi in Australia, prima a Sydney, poi a Wollongong, infine a Brisbane, dove si dedica alle comunità cattoliche di emigrati nel continente australiano.

La parrocchia camuna, guidata da don Pierangelo Pedersoli, con le varie associazioni del paese – dagli alpini al gruppo amici di Pescarzo, al gruppo Amici della Montagna fino alle volontarie dei casoncelli – festeggeranno con il compaesano l’importante anniversario. Sabato alle 18:00 verrà celebrata la messa al campo sportivo, cui seguirà un aperitivo in oratorio. Domenica alle 10:00 è in programma la messa solenne nella parrocchiale.

Cresciuto nel borgo di Pescarzo, la sua casa natale è poco distante dalla chiesa di San Rocco. Quando torna in Valle – l’ultima volta risaliva al 2012, in occasione del 40esimo di sacerdozio – viene ospitato dai fratelli e dalle sorelle. In famiglia non è l’unico religioso, anche suo fratello, padre Michele, è missionario in Australia da tempo e tutt’ora laggiù per svolgere il suo lavoro. Don Cagna non manca di aiutare il parroco in questo periodo nella celebrazione delle messe nella frazione.

Padre Angelo è un grande camminatore e nel corso della sua permanenza a Capo di Ponte sta facendo molte escursioni nei luoghi che ama di più, che gli ricordano la sua infanzia e giovinezza, e conserva ancora intatta la cadenza dialettale di Pescarzo del secolo scorso, nonostante per lavoro parli quasi sempre in inglese e questo lo rende ancor più legato ai suoi compaesani.

Share This