Anche quest’anno, dopo le precedenti edizioni, la FISR ha assegnato alla società Sportiva Rosa Camuna Skating, l’organizzazione dei Campionati Italiani di Pattinaggio Artistico, categorie Cadetti, Jeunesse, Junior e Senior di singolo e coppie artistico, specialità coppie danza e solo dance 2024.

La Società è presieduta da Ausilio Priuli e ha sede a Boario Terme, ed è supportata tecnicamente e sportivamente da Andrea Aracu e da Sara Locandro che, oltre ad essere responsabile e formatrice nazionale degli allenatori, è detentrice di ben 42 ori mondiali come allenatrice e tanti altri podi nazionali e internazionali.

Oramai Ponte di Legno, a livello nazionale e internazionale, fin dal 2015 è assurta a location privilegiata e ambita del Pattinaggio Artistico a rotelle. Qui nel 2015 si sono svolti i Campionati Europei; nel 2017, 2019, 2022 e 2023 i Campionati Italiani; negli inverni 2022 e 2023 due edizioni del Trofeo Internazionale delle Alpi.

Quest’anno i Campionati saranno particolarmente lunghi: dal 23 giugno al 14 luglio, per la presenza di numerose categorie e specialità “Ben 11 giorni di Campionato presuppongono una complessa organizzazione, un impegno per la società non indifferente, tanto dal punto di vista organizzativo, preparatorio, economico e di gestione dell’evento ma al contempo una ricaduta di presenze in Valle Camonica non indifferente” commentano gli organizzatori, che riescono nell’intento grazie al supporto dell’Amministrazione Comunale di Ponte di Legno, che ha colto anche l’importanza di eventi sportivi di lunga durata nel suo territorio per incrementare notevolmente le presenze turistiche, quindi destagionalizzare l’economia di un territorio montano, con la collaborazione del Consorzio Pontedilegno-Tonale, della locale Pro Loco e degli Enti Comprensoriali, Regione Lombardia e Provincia di Brescia.

Prevista la presenza in alta Valle di circa 500 atleti di società sportive provenienti da tutta Italia, accompagnati da tecnici, allenatori, preparatori atletici e dirigenti di società, oltre che da tanti famigliari.

Share This