La neve darà magia al Bosco di Natale contro la violenza creato dagli Amici di Caterina Comensoli. Si tratta dell’allestimento di un bosco di alberi di Natale, in tutto 120, creati con undicimila mattonelle bianche da 15 per 15 centimetri con al centro un motivo natalizio ricamato e colorato a piacere della creatrice.

Perché i riquadri sono stati fatti a mano da tantissime volontarie che, dalla Vallecamonica e da fuori Valle, hanno risposto all’appello sin da quest’estate, consegnando all’associazione di Bienno le loro preziose creazioni che sono servite a rivestire gli alberelli da mettere in vendita per fare una donazione al Centro antiviolenza Donne e diritti di Darfo.

L’iniziativa è sostenuta dal Comune e da Bienno Turismo, mentre i volontari di un’altra associazione biennese “Per la cultura rurale” hanno fornito il loro contributo realizzando le strutture in ferro sulle quali sono state collocate le mattonelle di lana e cotone.

Non saranno in vendita ma faranno da vera attrazione i due maxi alberi alti quattro metri, ricoperti da 850 mattonelle ciascuno, impossibili da non notare alla Parada e nel borgo di Prestine.

Il programma della giornata si concentrerà alla Parada, dove si entrerà con il Green pass: dalle 10,30 alle 18 la vendita degli alberelli di Natale, e dalle 10,30 alle 11,30 una conferenza del Centro antiviolenza di Darfo. Nel pomeriggio, dalle 15 alle 17, gli attori del Comitato per un teatro in Valle Camonica coordinati da Bibi Bertelli daranno vita a una serie di letture teatrali titolate “In piedi, signori, in piedi davanti a una donna”. Per prenotare gli alberelli che eventualmente avanzeranno il numero di telefono da contattare è il 346 2139954.

Share This