Darfo Boario Terme punta a un migliore e più efficiente sistema di raccolta dei rifiuti, fatto a misura di quartiere, in collaborazione con Valle Camonica Servizi Srl.

Dopo l’introduzione, a Boario, della sperimentazione “a isole” – che, in alcuni condomini, porterà a concentrare il conferimento dei bidoni di ogni colore in un unico punto, nascosto alla vista e non lungo la strada – a breve, sempre a Boario, e sempre in alcuni di questi condomini, partirà una nuova fase sperimentale con la fornitura all’utenza di sacchetti del secco indifferenziato muniti di codice di riconoscimento dell’utente.

Questo avrà lo scopo di andare a sostituire il bidone verde dell’indifferenziato, che, soprattutto a Boario, è stato notato, viene spesso abbandonato per giorni lungo i viali di fronte ai palazzi, creando un’immagine indecorosa della città, per cittadini e turisti.

Il sacco con codice verrà distribuito in rotoli ad ogni utenza e riporterà il codice a barre identificativo dell’utenza stessa (nella foto un esempio). Non necessita pertanto di bidone chippato e viene riconosciuto al momento della raccolta.

“Rimane inteso” avverte il sindaco Dario Colossi presentando la novità “che si intensificheranno i controlli sugli abbandoni di sacchi e rifiuti”. Il primo cittadino ha anche fatto presente che il Comune di Darfo Boario Terme ha ampliato due servizi di raccolta rifiuti: chi non ritiene sufficiente il ritiro settimanale domiciliare, su autorizzazione dell’ufficio tributi, potrà conferire pannolini e pannoloni presso il Centro di raccolta di via Gregorini, nei pressi del cimitero di Corna. Sempre al Centro di raccolta darfense potrà essere effettuato il conferimento di toner esausti delle stampanti provenienti dalla raccolta dei rifiuti urbani.

Share This