Fare il punto sul settore della sartoria e del tessile in Vallecamonica, tra la tradizione da salvaguardare ed il futuro a cui puntare. Sarà l’obiettivo del convegno “Il tessile in Vallecamonica-La sartoria nel ‘tessuto’ storico, artistico e lavorativo”, che la Fondazione Scuola Cattolica organizza per lunedì 20 giugno, alle ore 16:45 nella suggestiva Casa Zitti a Cemmo di Capo di Ponte.

L’incontro, aperto alla comunità con particolare attenzione agli operatori del settore, servirà a ripercorrere la storia del tessile in Vallecamonica, affrontando anche il tema legato al suo futuro ed al rapporto con le nuove generazioni e le nuove tecnologie.

Dopo i saluti istituzionali di Massimo Ghitti, presidente della Fondazione, e di Fabio Peloso, presidente del Mandamento Confartigianato Vallecamonica, si passerà ad analizzare il settore tessile sotto vari aspetti: quello storico, ad esempio, sarà analizzato da Oliviero Franzoni, quello formativo ed educativo da Suor Angela Ebenecci (presidente della Fondazione Cocchetti) mentre le prospettive tra presente e futuro saranno illustrate da Fabio Perletti, responsabile della Comunicazione di Confartigianato Imprese Brescia e Lombardia Orientale. Il resto dell’incontro sarà inoltre dedicato al dialogo con alcune imprese del territorio; a conclusione sarà offerto un buffet.

L’occasione servirà anche a presentare il progetto promosso nei mesi scorsi dalla Fondazione Scuola Cattolica, sostenuto da Fondazione della Comunità Bresciana Onlus e con la collaborazione di Confartigianato Brescia. La partecipazione è gratuita, ma previa prenotazione, chiamando il 366 31 39 389 o inviando una mail a comunicazione@fondazionescv.it entro le ore 12:00 di lunedì.

Share This