È nato a Darfo, zona ex ospedale, dove ha sede anche l’Asst di Vallecamonica, il Presst, Presidio sociosanitario territoriale, che si prenderà cura delle persone con fragilità, patologie a bassa complessità e di quelle croniche.

Primo del genere in provincia di Brescia, andrà a far parte di una rete che coprirà tutto il territorio camuno in ossequio alle nuove direttive regionali post riforma sanitaria: entro l’estate il presidio di Darfo sarà affiancato da quelli negli ospedali di Esine e di Edolo, oltre che di Breno e Pisogne.

Presente all’inaugurazione Raffaello Stradoni, direttore generale dell’Asst Vallecamonica, che ha affermato: “Con la riforma sono spariti i distretti ma sono nati i presidi, che diventano il punto di incontro tra il cittadino e le nostre strutture di gestione per la presa in carico dei pazienti cronici”.

Il presidio funzionerà così: i pazienti vi arriveranno su indicazione del medico di base, e troveranno il cardiologo, il dermatologo, il diabetologo, il fisioterapista, il ginecologo, ma anche tutta la parte riservata alla prevenzione, prevista anche per i pazienti cronici, sia per quel che riguarda gli stili di vita che le vaccinazioni.

Share This