L’Amministrazione comunale di Pisogne, modificando l’accordo con la Fondazione Camunitas, avrà a disposizione anche il pianterreno e il sottotetto di Casa Corna Pellegrini, non soltanto il primo e il secondo piano. In tal modo la Biblioteca della cittadina potrà ampliarsi e offrire nuovi ambienti entro l’estate.

Prendendo spunto da città come Brescia, dove sono disponibili anche di sera e di notte aule per studiare, l’assessorato alla Cultura guidato da Giovanni Bettoni sta progettando spazi fruibili h24. Una richiesta fatta emergere dagli stessi studenti pisognesi nel corso della campagna elettorale del 2019 e non più concretizzatasi a causa del Covid e della riduzione della vita universitaria agli spazi casalinghi.

Ora si guarda al futuro e, anche grazie al nuovo accordo di affitto, si potranno ricavare nel sottotetto più di 200 metri quadri dove saranno disposti scaffali che ospiteranno migliaia di volumi e dove sarà ricavata una sala per la presentazione di libri e per riunioni. Due aule per i più piccoli, una per la fascia 0-6 anni, attrezzata con tappetoni a terra, e una dotata di computer per i più grandicelli, saranno ricavate al pianterreno, in spazi che prima erano commerciali.

Share This