Intitolata ad Angelo Rizzi la sede del Soccorso Alpino di Ponte di Legno. La cerimonia si è tenuta il 13 agosto, quando, dopo due anni in cui era mancato, si è tornati a rendere Omaggio ai caduti della montagna. La serata, con la Messa celebrata dal Vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, concelebrata da mons. Claudio Delpero, dal parroco di Ponte di Legno don Alessandro Nana e dal curato don Alex Recami, è stata organizzata dal Soccorso Alpino.

Nell’omelia monsignor Francesco Beschi ha ricordato il prezioso lavoro dei soccorritori e ha chiesto a chi frequenta la montagna di essere prudente. Purtroppo poche ore prima si era consumata poco distante, al Passo Ignaga, la tragedia della caduta mortale della 30enne Ilaria Magli.

Al termine della celebrazione il centro operativo del Soccorso Alpino di Ponte di Legno è stato quindi intitolato ad Angelo Rizzi. È stato il capo stazione Paolo Coatti a ricordare Rizzi, dalignese, già capo del Cnsas di Ponte e punto di riferimento per l’alta Vallecamonica, scomparso cinque anni fa. La sua figura è stata ricordata inoltre dal sindaco di Ponte di Legno Ivan Faustinelli, dall’ex presidente nazionale del Soccorso Alpino, Armando Poli, da Pierangelo Mazzucchelli, presidente della V Delegazione Bresciana del Soccorso Alpino, e da Valerio Zani, già capo stazione del Soccorso Alpino in Alta Valle Camonica. Presenti anche le figlie di Rizzi.

Share This