Sopra i mille metri di quota la neve è tornata abbondante in Vallecamonica.

Tra mercoledì e ieri mattina la perturbazione ha portato quasi 30 centimetri di coltre fresca a Ponte di Legno, quasi mezzo metro al Tonale e oltre un metro ai Tremila del Presena.

I fiocchi hanno imbiancato il panorama almeno fino all’altezza di Edolo. Una nuova consistente nevicata che permetterà al comprensorio dell’alta Valle di affrontare il resto della stagione con serenità. Intanto i report del consorzio evidenziano un più 15% di utenti rispetto allo scorso anno.

E se sotto Natale a farla da padrone sono state le piste di Ponte e Temù, ora gli sciatori, soprattutto i molti stranieri delle settimane bianche, si distribuiscono su tutto il comprensorio.

Non si può lamentare nemmeno il comprensorio sciistico di Borno quest’anno.

Per la ski area la nuova nevicata delle ultime ore va a coronare una stagione che ha già registrato ottimi numeri, con il record di presenze a Capodannno, con punte di 2.500 primi accessi. Ieri mattina il risveglio imbiancato ha dato la carica per guardare con ottimismo anche al mese di febbraio, che – tra vacanze di Carnevale e di San Fustino e settimane bianche – porterà certamente tanta gente sulle piste.

Resta attiva la promozione All inclusive, che permette di sciare e mangiare nei locali convenzionati con 25 euro tutti i lunedì e mercoledì, mentre ogni lunedì e giovedì sera il comprensorio si apre agli scialpinisti.

Share This