“Coloriamo il nostro paese” è lo slogan sotto al quale i ragazzi della scuola secondaria di primo grado di Cevo, Istituto comprensivo di Cedegolo, in collaborazione con il Comune di Saviore e con le parrocchie di Saviore, Valle, Fresine e Ponte, hanno provveduto a dipingere cinque panchine di cinque colori diversi.

Il 2 giugno a Saviore dell’Adamello, dopo il pranzo offerto a tutti coloro che hanno partecipato al progetto, le panchine sono state schierate nel piazzale del Municipio per il taglio del nastro ufficiale, seguito dalla benedizione. Erano presenti, oltre ai ragazzi, il sindaco Serena Morgani, il consigliere delegato Elisa Tosa e il parroco don Angelo Marchetti.

Un lavoro, come ha sottolineato il sindaco, che non si è limitato soltanto alla verniciatura, ma che ha fatto sì che le panchine divengano veicolo promozionale di solidarietà. A ogni panchina infatti corrispondono una tematica e un messaggio: quella gialla parla di violenza, con una frase di San Giovanni Paolo II, quella blu parla di bullismo, riportando la frase di Inses Sansone, quella azzurra promuove la gentilezza attraverso un messaggio di Desmond Tutu, quella rossa condanna, con la frase di Kofi Annan, la violenza contro le donne, e quella verde tocca il tema dell’ambiente citando Gandhi.

Le panchine verranno posizionate in un secondo momento in varie zone del territorio comunale al fine di trasmettere questi significativi messaggi all’intera popolazione

Share This