Cinque anni di carcere.

Questa la condanna in primo grado per don Angelo Blanchetti, ex parroco di Corna di Darfo e di Bessimo, nativo di Capo di Ponte.

Al termine del processo celebrato con rito abbreviato la prima sezione collegiale del tribunale di Brescia ha condannato il sacerdote 57enne perché ha costretto a consumare rapporti sessuali un ragazzino di origini straniere, all’epoca dei fatti 14enne.

Il sacerdote era stato arrestato nel 2016.

“Se parli finisci all’inferno” sarebbe stata la minaccia che il religioso pronunciava nei confronti del ragazzino, che però non è riuscito a sopportare un peso così grande e l’ha denunciato.

Il pm Ambrogio Cassiani aveva chiesto la condanna a dieci anni, mentre la difesa, l’assoluzione. La famiglia del minore era già stata risarcita in separata sede.

Share This