E’ venuto a mancare, nelle ore scorse all’età di 67 anni, Tino Ziliani, personaggio stimato da tutti per la sua profonda conoscenza del mondo della pastorizia e dei segreti della professione del pastore.

Una vera e propria passione, la sua, che lo aveva portato a diventare Presidente dell’Associazione Pastori Lombardi, di cui è sempre stato fervente portavoce, pronto a far sentire le richieste e le esigenze di tutta la categoria.

Ci ha lasciati Tino Ziliani. Lo pensiamo col suo mantello tra le greggi di tutto il mondo.Profondo conoscitore di tutti…

Pubblicato da Valle Camonica Cultura su Martedì 25 febbraio 2020

Oltre al lavoro a fianco degli altri pastori, Ziliani è stato artefice di convegni e manifestazioni dedicate alla professione, oltre che aver contribuito, con la città di Brescia, a creare il percorso di transumanza aperto alle greggi.

Tra i protagonisti del Festival del pastoralismo di Bergamo, a lui si deve anche l’importante riconoscimento, ottenuto negli ultimi mesi, da parte dell’Unesco, che ha riconosciuto la transumanza come patrimonio immateriale dell’umanità.

Recentemente, ricorda il Distretto Culturale di Vallecamonica, aveva anche contribuito a ricostruire il viaggio del Gaì nella voce dei nostri pastori. I funerali mercoledì alle ore 15:00 nella chiesa parrocchiale di San Bernardino a Vissone di Pian Camuno, dove Ziliani viveva: lascia la moglie Therese, la figlia Larissa, tre sorelle ed un fratello.

Share This