Nella serata di lunedì è venuto a mancare, all’età di 95 anni, Albino Tremolada, padre di Pierantonio, vescovo di Brescia. L’uomo era caduto qualche giorno prima all’interno della sua abitazione a Lissone (Mb), dove viveva con la moglie Angelina.

Un tempo delegato dell’Azione Cattolica, Albino era stato definito, all’indomani della nomina del figlio alla guida della Diocesi di Brescia, “semplice e con il cuore in mano”. A lui, mons. Tremolada deve molto, soprattutto la forza di una famiglia che lo ha sempre sostenuto.

Proprio dai suoi genitori il Vescovo era andato l’8 ottobre di tre anni fa, al termine della lunga giornata che aveva sancito il suo insediamento a Brescia, in cerca del ristoro necessario da intraprendere prima del cammino all’interno della nostra Diocesi.

Albino Tremolada lascia, oltre alla moglie ed a Pierantonio, anche i figli Francesco e Massimo, che vivono a Bareggia, frazione di Lissone, nella cui chiesa parrocchiale si terrà il funerale, mercoledì alle ore 15:30. La Messa di suffragio sarà concordata al termine dell’emergenza sanitaria. Il Vicario generale della Diocesi, il Consiglio episcopale ed il presbiterio esprimono cordoglio e vicinanza nella preghiera. Anche Radio Voce Camuna, tramite il Presidente, la redazione ed i collaboratori, esprimono le loro condoglianze al Vescovo.

Share This