Dopo oltre un ventennio di attività di formazione, ricerca e terza missione esclusivamente dedicate alle aree montane, il polo d’Eccellenza UNIMONT dell’Università degli Studi di Milano è oggi una piattaforma unica, sempre più ampia e aperta, che promuove e sperimenta approcci innovativi per valorizzare le peculiarità delle aree montane.

Per tale ragione, è stata chiamata a portare un contributo all’incontro dedicato a “Agricoltura e futuro.. con gli occhi della montagna”, che si terrà venerdì 12 marzo alle 10.30 all’interno della rassegna “Sempre in Contatto” organizzata da Coldiretti Brescia per affrontare e confrontarsi sulle nuove sfide per il mondo agricolo.

In questa occasione, particolare attenzione sarà data ai territori montani e agli approcci innovativi da implementare per rendere la montagna “viva”. La testimonianza dell’esperienza di UNIMONT, presentata dalla prof.ssa Anna Giorgi (Direttrice del Centro di Ricerca Ge.S.Di.Mont del polo UNIMONT di Edolo, Presidente del Corso di Laurea in “Valorizzazione e Tutela dell’Ambiente e del Territorio Montano”, Delegata dal Rettore dell’Università degli Studi di Milano per la promozione del progetto di sviluppo didattico, di ricerca e di terza missione) vuole mettere in evidenza come, avvalendosi delle competenze professionali, metodologiche, organizzative e tecnologiche, nonché confrontandosi con gli attori del territorio e attivando collaborazione win-win, è possibile innescare azioni utili ed efficaci per affrontare le nuove sfide del cambiamento verso la sostenibilità.

Al tavolo di lavoro partecipano alcuni rappresentanti istituzionali, tra i quali: Ettore Prandini, Presidente di Coldiretti Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi di Regione Lombardia; Gabriele Calliari, presidente FederForeste. L’incontro sul canale YouTube Coldiretti Brescia.

Share This