Un altro arresto, finalizzato alla repressione dello spaccio di droga in Vallecamonica, è stato effettuato venerdì scorso dai Carabinieri della Compagnia di Breno.

 

I militari hanno infatti arrestato un 56enne di Darfo per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo era agli arresti domiciliari, essendo stato trovato, durante un posto di blocco a Pisogne il febbraio scorso, in possesso di un etto di cocaina.

Nonostante l’arresto, però, aveva continuato a spacciare, trasformando il proprio appartamento in un vero e proprio ‘supermercato della droga’. Dopo numerose segnalazioni ricevute circa l’anomali via vai dalla sua abitazione, i Carabinieri hanno deciso di effettuare una perquisizione.

In casa, in un’intercapedine del sottotetto, sono stati trovati 130 grammi di cocaina e 200 grammi di eroina, di cui 50 grammi suddivisa in dosi già confezionate e nascoste sotto il letto. Un dettaglio, questo, che sottolinea come in Valle sia diventato purtroppo sempre più facile acquistare questa droga, soprattutto da parte dei più giovani. Al Tribunale di Brescia, quindi, non è restato che convalidare l’arresto.

Share This