È stato confermato anche per la stagione turistica 2020 alle porte il Protocollo Operativo per le attività di prevenzione sul lago d’Iseo. L’Autorità di Bacino Lacuale dei Laghi d’Iseo, Endine e Moro ha avviato il programma nel luglio del 2019, coinvolgendo le provincie di Brescia e di Bergamo, oltre a 10 associazioni di volontariato del territorio.

“L’obiettivo – ha confermato Alessio Rinaldi, Presidente dell’ente – è quello di garantire il rispetto delle regole da parte dei bagnanti e dei natanti che navigano sulle acque del Sebino.

L’Autorità di Bacino ha reso noto l’elenco delle associazioni che hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa: l’Associazione Nucleo Sommozzatori Volontari di Treviglio, l’Associazione di Protezione Civile Sommozzatori F.I.P.S.A.S. Di Bergamo, l’ANC Sezione “Caduti di Nassirya” Nucleo Volontariato e di Protezione Civile di Grumello del Monte e l’Associazione Squadra Italiana Cani di Salvataggio SICS di Seriate per la bergamasca; l’Associazione Volontari di PC Gruppo Sommozzatori di Capriolo, il Gruppo Sommozzatori Iseo Onlus, il Gruppo Comunale di Monte Isola, il Gruppo Comunale di Palazzolo S.O., il Gruppo Soccorso Sebino Volontari PC di Pisogne per il bresciano.

È stata confermata inoltre anche la collaborazione con la Croce Rossa Italiana, che metterà a disposizione la sua idroambulanza ed il proprio personale sanitario, e con la Guardia Costiera Ausiliaria del Sebino di stanza al Lido Nettuno di Sarnico.

Il coordinamento spetta, a settimane alternate, alle Polizie Provinciali, bresciana e orobica. Il servizio prestato dagli equipaggi, composti da un minimo di due unità – almeno 50 ore, in base alle disponibilità fornite all’Autorità di Bacino – terminerà alla fine della stagione turistica, quindi entro il 30 settembre prossimo.

Share This