Si è tenuta sabato a Breno nel salone del Bim l’assemblea dei delegati dell’Ana di Vallecamonica.

Presenti 62 dei 67 gruppi che fanno riferimento all’associazione, che hanno ascoltato la relazione del presidente Mario Sala.

Una relazione fatta soprattutto di numeri. Al 31 dicembre scorso la forza della sezione era di 3752 alpini, 82 in meno rispetto allo stesso periodo del 2016, aggregati e amici degli alpini erano 1728, 15 in meno, per un totale di 5480 unità, con una diminuzione complessiva di 97 iscritti.

Si è parlato poi degli eventi in programma, con Pellegrinaggio in Adamello e Adunata nazionale a Trento che costituiscono il cuore dell’attività della sezione.

Segnalata la 41esima edizione, in programma sabato e domenica prossimi, 17 e 18 marzo, del campionato nazionale di scialpinismo, organizzato dalla sezione camuna.

A luglio l’intitolazione dell’Adamello, con esposizione del Tricolore, a Vetta Sacra della Patria.

La terza adunata sezionale si terrà invece a Bienno il 15 e 16 settembre.

Il presidente degli alpini camuni ha inoltre orgogliosamente enumerato le 40.485 ore di lavoro effettuate dai 67 gruppi, per un’elargizione di quasi 119.000 euro, la collaborazione prestata alla colletta alimentare (180 quintali di generi alimentari raccolti) e la risposta a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto che ha messo in ginocchio il Centro Italia (sono stati inviati 50.000 euro per alimentare progetti solidali in quelle zone).

Share This