Alla luce di un aumento costante di ricoveri di pazienti affetti da Covid-19, l’Asst di Vallecamonica ha iniziato a lavorare affinché il proprio Piano interno di ampliamento ospedaliero per l’assistenza a questi pazienti garantisca una pronta risposta alle esigenze di cura.

Per questo motivo l’Azienda sta procedendo ad una riconversione dei posti letto di degenza, a seguito dell’analisi effettuata dall’Unità di Crisi Aziendale. Se ad oggi i posti letto già occupati da pazienti Covid-19 ad Esine sono 76, di cui quattro in Terapia Intensiva, sono già potenzialmente disponibili altri dodici posti letto per pazienti acuti e due per la Terapia Intensiva.

L’Asst ha dovuto anche rimodulare le attività di ricovero e quella chirurgica, con riferimento alle operazioni procrastinabili, per far fronte ad ulteriori esigenze. Per ora, però, l’attività ambulatoriale è confermata, assicurando così l’erogazione delle prestazioni programmate sia all’ospedale di Esine che nelle sedi territoriali.

Infine, la campagna vaccinale: prosegue la Fase 1Ter rivolta agli ultra 80enni, che ad oggi ha coinvolto 3.282 persone, che hanno ricevuto la prima dose del vaccino; così come la somministrazione alle Forze dell’Ordine, con l’erogazione di 221 dosi del vaccino di AstraZeneca. In questi giorni sarà avviata anche la campagna per il personale scolastico: a questo proposito sabato 13 marzo l’attività del Centro Prelievi di Esine sarà sospesa.

Share This