Per tanti elettori la tappa ai seggi non si limiterà alle politiche e regionali del 4 marzo.

Parte di loro infatti dovranno infatti tornare alle urne per scegliere il sindaco e i consiglieri comunali il 27 maggio, con ballottaggio il 10 giugno; oppure il 10 giugno, con ballottaggio il 25 giugno.

Sono queste le due opzioni che sta valutando il Ministero dell’Interno per i Comuni chiamati alle amministrative, quasi 800 in Italia, tra cui sei capoluoghi con più di 100mila abitanti. Tra questi pure Brescia.

In Vallecamonica (dove non ci sarà in nessun caso il ballottaggio) si voterà il sindaco a Berzo Inferiore, Borno, e Ponte di Legno per la scadenza naturale del mandato, e a Malonno, commissariato da dicembre in seguito alle dimissioni del sindaco Stefano Gelmi, coinvolto in una inchiesta giudiziaria.

La campagna elettorale è ancora alle prime battute, condizionata dall’incombente tornata nazionale e regionale che impegna le forze politiche.

Share This