Ancora qualche ora e si conosceranno con esattezza i nomi dei candidati sindaco e la composizione delle liste per le prossime elezioni amministrative.

Le candidature vanno presentate dalle ore 8 alle ore 20 di venerdì 26 aprile e dalle ore 8 alle ore 12 di sabato 27 aprile.

Esattamente un mese prima della data del voto per le amministrative, che si svolgerà in un unico giorno, l’“Election day” del 26 maggio, che vedrà tutti i cittadini italiani chiamati alle elezioni Europee.

Nel Bresciano i Comuni che dovranno rinnovare le proprie amministrazioni saranno 147.

Tra questi numerosi si trovano in Vallecamonica, con 25 paesi chiamati a scegliere il primo cittadino e a rinnovare il consiglio comunale: Angolo Terme, Berzo Demo, Braone, Breno, Capo di Ponte, Cedegolo, Cerveno, Ceto, Cevo, Cimbergo, Cividate Camuno, Corteno Golgi, Edolo, Gianico,  Lozio, Malegno,  Monno, Niardo, Paisco Loveno, Piancogno, Saviore dell’Adamello, Sellero, Sonico, Temù, Vezza d’Oglio e Vione.

Per il Sebino ci sono: Iseo, Marone, Monte Isola, Pisogne, Provaglio d’Iseo, Sale Marasino, Zone, ai quali si aggiungono i vicini paesi della sponda bergamasca quali Rogno, Lovere, Bossico e Castro.

Tra questi saranno tanti quelli in cui, sulla scheda elettorale, verrà stampato un solo simbolo.

Da Malegno a Monno, da Sonico, a Cimbergo, da Cerveno, a Cevo, Berzo Demo e Cedegolo, solo per fare qualche nome, dalle prime indiscrezioni sembra che si presenti un candidato soltanto.

Ogni anno in molti Comuni bisogna fare i conti con questo calo di partecipazione dei cittadini alla vita politica e amministrativa, che comporta anche il rischio di commissariamento degli stessi. Succede nel caso in cui la lista riporti un numero di voti validi inferiore al 50 per cento dei votanti e il numero dei votanti sia stato inferiore al 50 per cento degli elettori iscritti nelle liste elettorali del comune. Qualora non si raggiungano tali percentuali, l’elezione è nulla.

Share This