Mentre Putin ha annunciato l’operazione militare in Ucraina, la Vallecamonica, nel suo piccolo, non tace e condanna apertamente la soluzione bellica alla crisi Ucraina con il presidio “Diciamo no alla guerra!” organizzato per venerdì 25 febbraio alle 19:00 a Malegno, in piazza Casari.

Parteciperanno i rappresentanti di varie associazioni presenti sul territorio: Italia che Resiste, Circolo Aldo Caprani, Circolo Arci sul palco, Anpi Vallecamonica, Anpi Lovere, CGIL Vallecamonica Sebino, Tapioca, Cooperativa Mariposa, PRC – SE Vallecamonica e Sebino, Coordinamento antifascista delle Valli bresciane e bergamasche. Chiunque potrà partecipare.

Sulla locandina che presenta l’evento si legge: “Di fornte a tutto ciò, dopo due anni di pandemia e di fronte all’ingiustizia sociale dilagante, non possiamo stare in silenzio. Facciamo sentire la nostra voce per condannare apertamente un conflitto che porterebbe ulteriore miseria e distruzione”.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo
Share This