Sono le ore più delicate queste per Elisa Gierotto, la 34enne di Fucine di Darfo travolta dalla sua auto sul vialetto di casa.

La donna, madre di due bambini di sei e tre anni, non smette di lottare tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dell’ospedale Civile di Brescia.

Le sue condizioni non si sono aggravate, ma restano stazionarie e particolarmente gravi, come erano apparse fin dall’arrivo dei primi soccorsi.

L’incidente è accaduto martedì: Elisa era appena arrivata a casa e, dopo essere scesa dalla sua Suzuki Vitara, si è incamminata nel vialetto per chiudere il cancello. È stato a quel punto che la vettura, muovendosi nella sua stessa direzione, l’ha travolta, schiacciandola contro il muro.

La 34enne non ha mai ripreso conoscenza e i traumi che ha riportato sono apparsi subito gravissimi. A oltre 72 ore dall’accaduto i medici che l’hanno presa in cura non hanno ancora sciolto la prognosi e solo nelle prossime ore potrebbero sbilanciarsi.

Intanto, su Facebook si moltiplicano i messaggi di incoraggiamento e speranza.

Share This