Massima collaborazione: è quella che in queste ore il Comune di Angolo Terme chiede a tutti i suoi residenti per poter gestire al meglio l’emergenza causata dalla bomba d’acqua abbattutasi in paese martedì sera e che ha causato il crollo di parte del muro di sostegno di via Lorenzetti, nel tratto che collega il capoluogo alla frazione di Terzano.

Nella giornata di mercoledì si è intervenuti su vari fronti: innanzitutto, cominciando a ripulire la zona interessata dalla frana, ma anche effettuando i sopralluoghi del caso, alla presenza del funzionario regionale, dei Vigili del Fuoco, della Protezione Civile, del geologo, del tecnico comunale e di Alessandro Morandini, sindaco di Angolo Terme.

Oltre a via Lorenzetti, resta monitorato viale Terme, su cui però il traffico ha continuato a circolare anche se solo a senso unico alternato ed ad una velocità massima di 20 km/h (con possibilità di chiusura in caso di maltempo).

Sono diciannove invece, le famiglie fatte evacuare da sette edifici, per un totale di 38 persone, che ora si trovano o in hotel o ospitate da familiari: nessuna di loro, fortunatamente, è rimasta ferita. Il Comune garantisce di lavorare senza sosta nei prossimi giorni sia per gli interventi di somma urgenza sia per poter far rientrare le famiglie nelle loro abitazioni il prima possibile: per qualsiasi informazione, si può chiamare il numero verde 366 54 73 280.

Share This