Con il peggioramento delle condizioni meteo di sabato è durato tutta notte, e sta proseguendo in questa domenica di pioggia, il monitoraggio dello smottamento di Via Lorenzetti di Angolo Terme, che ha causato il cedimento della strada per Terzano lunedì sera in seguito a una vera e propria bomba d’acqua.

Il consigliere comunale delegato a sicurezza e Protezione Civile Cristian Zanelli sta costantemente aggiornando la popolazione rassicurandola sul fatto che, nel caso in cui si dovessero verificare nuove situazioni di pericolo sul versante (che risulta essere ancora in movimento, seppur stabile) l’obiettivo del Comune e del gruppo di Protezione Civile locale, condiviso con Regione Lombardia, Vigili del Fuoco e dipartimento di Protezione Civile, è quello di intervenire con rapidità.

In caso di forte maltempo la zona potrebbe essere totalmente interdetta al passaggio sia veicolare che pedonale con personale di Protezione Civile sul posto per il monitoraggio diretto dello smottamento, come disposto dal Comune. Il sindaco Alessandro Morandini lunedì sera ha subito chiuso al traffico via Lorenzetti, mentre Viale Terme, strada che collega Angolo alla frazione di Mazzunno da martedì è regolata a senso unico alternato con semaforo e limitazione a 20 km/h della velocità.

Le abitazioni evacuate già dopo le 20:30 di lunedì sono state sette, con 38 persone che rimarranno fuori casa (sistemate da parenti o in albergo) ancora per qualche settimana, per permettere tutti i lavori di messa in sicurezza. Grazie ai 100 mila euro di pronto intervento garantiti da Regione Lombardia all’indomani del disastro, le opere sono state avviate con il controllo e l’eventuale ripristino di sottoservizi quali gas, acqua, fognature e corrente.

Il numero verde del Comune di Angolo Terme (366 5473280) è a disposizione per qualsiasi segnalazione o bisogno. L’amministrazione, ringraziando tutte le forze che si sono messe in campo per affrontare l’emergenza, chiede la totale collaborazione dei cittadini: “Ancora troppe persone stanno prendendo alla leggera la situazione passando in continuazione per foto e selfie” si legge nel comunicato, che ribadisce che è severamente vietato accedere all’area interessata dalla frana e zone limitrofe come è vietato accedere alle case evacuate se non accompagnati da personale autorizzato.

Share This