Se n’è andata sulla soglia dei 107 anni – li avrebbe compiuti a settembre – Caterina Minini, per tutti Rina, residente nella frazione di Angolo Terme Mazzunno, dov’è sempre vissuta.

“Era considerata un patrimonio per il nostro paese” ha affermato l’amministrazione comunale esprimendo il suo cordoglio.

“Ha attraversato la storia recente d’Italia, dalle due guerre al boom economico fino all’attuale pandemia. Ed è stata preziosa testimone della storia locale“, con il lucido ricordo delle giornate della tragedia del Gleno o dell’eccidio di Pratolungo, per citare due episodi che l’avevano profondamente segnata in gioventù.

Rina lascia i figli Giusy ed Elia, i nipoti Enrichetta e Fabrizio. Per lei niente fiori, i familiari hanno chiesto di donare offerte alla parrocchia.

Share This